Carnevale Goloso con le Frittelle di Riso di San Giuseppe!

Frittelle di carnevale

“Acqua e chiacchiere non fanno Frittelle!” proverbio locale

Le Frittelle di Riso sono un tipico dolce della tradizione Toscana, croccanti fuori e morbide dentro e dal leggero sapore di limone. Vengono chiamate anche Frittelle di San Giuseppe perché è tradizione prepararle tra l’inizio del Carnevale e il 19 marzo, Festa di San Giuseppe, il giorno in cui si festeggia in tutta Italia la Festa del Papà. 

Ingredienti per 20 Frittelle

500ml di latte; 60g di farina; un pizzico di sale; 100g di riso; 25g di burro; 5g di lievito per dolci; olio di semi per friggere; 30g di zucchero semolato (più extra per la copertura); scorza di limone q.b.; 1 uovo (tuorlo e albume separato).

Metodo

In una pentola versare il latte e aggiungere lo zucchero e un pizzico di sale.

Appena il latte inizia a bollire, versare il riso e cuocerlo, mescolando bene, a fuoco basso fino a che il liquido non sarà stato completamente assorbito (cottura di circa 30 minuti).  Aggiungere il burro e farlo sciogliere.

Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare il riso in una terrina per 2 ore.

Aggiungere il tuorlo d’uovo e poi gradualmente la farina e il lievito setacciati e la scorza di limone. Montare a neve l’albume ed incorporarlo nell’impasto. Mescolare bene fino ad ottenere un composto omogeneo.

Dividere il composto in piccole palle di circa 3 centimetri di diametro, utilizzando come porzionatore un cucchiaio.

In una pentola larga far scaldare bene l’olio, poi tuffare le Frittelle poche per volta.

Quando le Frittelle sono ben dorate, toglierle dalla pentola e farle asciugare su carta assorbente.

Rotolare le Frittelle di Riso di San Giuseppe nello zucchero semolato e servirle ben calde.

*Consiglio dello Chef: Durante la cottura le Frittelle devono galleggiare nell’olio. Giratele spesso in modo da farle cuocere uniformemente. Dovranno cuocere 4-5 minuti in tutto, se vedete che dopo un minuto già si sono scurite, abbassate un po’ la fiamma, vuol dire che l’olio è troppo caldo.

 

Articoli Correlati:

Gran Fagiano al Tartufo

San Gimignano, la Città dalle Belle Torri

Soggiorni Toscani da favola a Villa Gaudia

1 Comment

Post a Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi